Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



The Monster – Eminem ft. Rihanna

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

Torna Eminen e lo fa in grande stile, duettando ancora una volta con Rihanna, dopo il loro famosissimo successo I love the way you lie. La canzone intitolata The Monster ha sicuramente un testo molto interessante.

Nel ritornello ci viene presentata una apparente strana amicizia tra chi canta (può essere sia Rihanna che Eminem) e un mostro, titolo appunto della canzone. Nel ritornello si riprende l’immagine della paura che hanno i bambini di trovarsi un mostro sotto al proprio letto, ma in questo caso il mostro di cui si sta parlando può essere identificato con la Fama, il successo. Infatti sempre nel ritornello viene usata un’altra immagine, che verrà ripresa più volta durante la canzone, ossia quella di continuare a sentire nella propria testa delle voci (“voices inside of my head”)  che incessantemente continuano a far pensare a chi le sente, al successo. Non a caso la strofa si conclude con “you think I’m crazy” (tradotto con “tu pensi che io sia pazzo”) a sottolineare appunto di come queste voci facciano sembrare pazzi o possano addirittura portare alla pazzia (è luogo comune considerare pazzo chi sente delle voci non reali nella propria testa).




Nella prima strofa parte a cantare Eminem e notiamo subito nelle prime righe una singolare contraddizione, legata però ancora una volta al fatto di essere famoso, quindi di aver ottenuto successo: “Wanted to receive attention for my music Wanted to be left alone” tradotto “volevo ricevere attenzione per la mia musica volevo essere lasciato solo” a sottolineare di come il successo sia molte volte sinonimo di zero privacy, neanche un attimo di vita privata. Qualche riga dopo, viene utilizzata invece l’immagine di un palloncino per descrivere la Fama, che il più delle volte aumenta a dismisura il tuo Ego, ti fa sembrare invincibile, forte, come appunto un palloncino, che gonfiandosi, da piccolo che era può diventare enorme (“la fama può essere un palloncino perché il mio ego si è gonfiato quando ho soffiato dentro è stato sconcertante”).

Nella seconda strofa si raggiunge l’apice di questo odio-amore tra Eminem e la Fama, in cui il rapper stesso ammette di essere stato praticamente sopraffatto dal successo, quasi da farlo diventare un disturbo ossessivo-compulsivo: “avevo bisogno di un intervento in questo per intervenire tra me e questo mostro e salvarmi da me stesso e da tutto questo conflitto, perchè la sola cosa che amo mi sta uccidendo e non riesco a vincere il mio disturbo ossessivo compulsivo (OCD) mi sta rimbombando della testa” 





Nella terza strofa Eminem usa questa volta la figura della camicia di forza, per dirci che ormai anche per lui la Fama ha preso il sopravvento, tanto che ammette forse di aver bisogno di una camicia di forza, utilizzata appunto genericamente per evitare che una persona si faccia male o faccia male ad altre persone (“forse ho bisogno di una camicia di forza, affronta i fatti sono matto per davvero”). Insomma un Eminem consapevole della situazione in cui si trova, posseduto da queste continue voci nella testa provocate dal continuo successo e voglia di successo infinita; nonostante ciò il desiderio più grande del rapper non è aver successo, bensì ci viene svelato da lui stesso, nelle prime righe di questa ultima strofa, che lui desidera tutt’altro: “chiamami pazzo, ma ho avuto questa visione un giorno in cui avrei camminato insieme a voi persone normali” quando dunque non sarà più schiavo del successo e della Fama.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui