Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



Polly – Nirvana

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

Polly è un grande classico della musica internazionale, e fa parte dell’album che ha rivoluzionato il rock-punk, introducendo il genere grunge nel panorama musicale. Nevermind, dei Nirvana, datato 1991, ha di certo rivoluzionato il modo di leggere il rock-punk, tanto che la band di Seattle che ha inventato il “Seattle sound”, appunto, è entrata nella storia. Polly è un brano che però apparentemente si discosta dal vero e proprio grunge: è infatti acustico, con chitarra, basso e voci, con sonorità intense e profonde, e con il testo declamato in modo scomposto e quasi controvoglia. Analizziamo il testo del brano per scoprirne tutte le curiosità.
Innanzitutto la protagonista, Polly. Chi è costei? La sua identità è duplice: è inizialmente il canarino di un infastidito Kurt Cobain, che chiede cinguettando che sia riempito il cannello dell’acqua e sia aggiunto cibo alla sua gabbietta. “Polly vuole un cracker Penso che dovrei scendere da lei prima Penso che voglia un po’ d’acqua Da mettere sopra al cannello che soffia” e “Lasciami tagliare le tue sporche ali”.

Successivamente però, entra nel brano anche l’immagine di una ragazza, in gabbia come il canarino: sembra lo scenario di un rapimento, con la vittima rinchiusa dai suoi rapitori. “Polly vuole un cracker Forse vuole un po’ di cibo Mi ha chiesto di liberarla Un inseguimento sarebbe carino per poco”. Ma i versi successivi, “Polly dice che la schiena le fa male Lei è solamente annoiata come me Mi ha sorpreso non in guardia Mi meraviglia, la volontà dell’istinto” potrebbero riferirsi alla cosiddetta sindrome di Stoccolma, ovvero quel meccanismo in cui la vittima di un rapimento si innamora del suo rapitore, fino a difenderlo strenuamente. Lui le ricorda di essere sincero, è un rapitore e la sta trattenendo imprigionata, ma lei sembra non accorgersene per via della sindrome che l’ha compita. Il brano si conclude con il rapitore che chiede aiuto, dato che la ragazza sembra volersi suicidare.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui