Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



[SANREMO 2016] Un giorno mi dirai – Stadio

SPIEGAZIONE

INTERPRETAZIONE #1

Gli Stadio trionfano al festival di Sanremo 2016 con un brano, Un giorno mi dirai, che la scorsa stagione era stato scartato ancor prima di arrivare al festival, dalla selezione iniziale. Nel 1984 si sono classificati ultimi, sempre al festival. La band, nata nel 1977 e che ha passato gran parte della carriera al seguito di Lucio Dalla, e  che ha partecipato ad uno dei più grandi tour italiani, Banana Republic, con Dalla e De Gregori, è importantissima nel panorama musicale italiano, ed oggi fa molto piacere annunciarne la vittoria al festival di Sanremo. Un riconoscimento che vale quel che vale, che però risulta essere prestigioso.






Il brano è sulla paternità, sul rapporto padre figlio o figlia, in un contesto famigliare. Gli errori fatti dal padre, i sacrifici per dare un futuro migliore si figli, e il senso di responsabilità verso di loro: tutte cose che i figli non capiscono subito, ma solo crescendo. E che gli Stadio hanno saputo interpretare in questo brano, frutto della loro maturità e della loro esperienza, cosa che gli altri cantanti in gara più giovani non hanno, ovviamente data la loro età, potuto fare. Cosa che, alla fine, ha fatto la differenza.

Proprio a riguardo, ecco una breve intervista rilasciata dagli stessi Stadio che mette in luce il significato della canzone:“Il brano che portiamo è emozionalmente forte. Racconta il sentimento tra poadrte e figlia e le rinunce che si fanno per amore. Sul palco rischia di scapparci pure una lacrimuccia. È un pezzo che rappresenta la nostra identità musicale, il sound è quello delle ballate alla Acqua e Sapone o Chiedi chi erano i Beatles, con un ritornello chitarra e voce.”

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

TESTO

 Un giorno ti dirò
Che ho rinunciato alla mia felicità per te
E tu riderai, riderai, tu riderai di me
Un giorno ti dirò
Che ti volevo bene più di me
E tu riderai, riderai, tu riderai di me
E mi dirai che un padre
Non deve piangere mai
Non deve piangere mai
E mi dirai che un uomo
Deve sapere difendersi…
Un giorno ti dirò
Che ho rinunciato agli occhi suoi per te
E tu non capirai, e mi chiederai… «perché»?
E mi dirai che un padre
Non deve piangere mai
Non deve arrendersi mai
Tu mi dirai che un uomo
Deve sapere proteggersi…Un giorno mi dirai
Che un uomo ti ha lasciata e che non sai
Più come fare a respirare, a continuare a vivere
Io ti dirò che un uomo
Può anche sbagliare lo sai
Si può sbagliare lo sai
Ma che se era vero amore
È stato meglio comunque viverlo
Ma tu non mi ascolterai
Già so che tu non mi capirai
E non mi crederai
Piangendo tu
Mi stringerai

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui