Gli anni – 883

SPIEGAZIONE

INTERPRETAZIONE #1

La canzone risulta molto malinconica: Max Pezzali si ritrova in un bar (il solito bar) a ripensare ai migliori anni della sua vita ormai passati. Non possiamo dire con certezza a quale periodo temporale si riferisca Max nella canzone, ma possiamo provare ad azzardare un risposta, ossia la fine degli anni ’70 e l’inizio dei primi anni ’80. Questo lo capiamo da molti indizi che troviamo nel testo: “Gli anni dei Roy Rogers come jeans” e “Gli anni di Happy Days” risalgono appunto agli anni ’70, inoltre Max è nato nel 1967, quindi gli anni ’70 rappresentano perfettamente la sua gioventù e dunque gli anni migliori e spensierati della sua vita. In generale però ci sono anche riferimenti a tempi ben più lontani: “Gli anni d’oro del grande Real“, si dovrebbe riferire alla famosissima squadra del Real Madrid di Di Stefano, che negli anni ’50 dominò il calcio spagnolo ed europeo,  quindi non più gli anni ’70. Pensiamo dunque che Max voglia far riferimento in generale all’infanzia di ciascuno di noi: ognuno infatti ha i suoi “Anni” migliori, con i suoi idoli, i suoi film, le sue amicizie passate, i suoi ricordi migliori. Della canzone sono state rilasciate due versioni: la prima più lenta e struggente (primo video pubblicato in alto) con un video molto triste e malinconico, la seconda (che pubblichiamo qua sotto) invece più vivace e carica, quasi a ricordare gli anni passati con gioia, orgoglioso di aver vissuto quegli anni.

CURIOSITA’

Nell’ottobre del 2013, Jake La Furia pubblicò una rivisitazione in chiave moderna della canzone, intitolata “Gli anni d’oro“.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Una replica a “Gli anni – 883”

  1. Antonio ha detto:

    Mi permetto di fare alcune precisazioni, solo perché coetaneo di Spezzali ed ho vissuto lo stesso periodo storico.
    “Gli anni d’oro del grande Real” è sicuramente riferito alla squadra degli anni 80, tanto per interderci quella che vinse la coppa UEFA 85-86 con Butragueno & Co. Perdeva fuori casa per molti gol e vinceva in casa per molti gol +1, vittorie eclatanti! In semifinale ne fece le spese pure l’Inter.
    Quindi consiglio vivamente di togliere il riferimento al Real Madrid di Di Stefano.
    La canzone è certamente riferita al periodo che va dal finire degli anni 70 (Roy Rogers-Happy Days) e quello definito giornalisticamente “ruggenti anni 80”.
    Comunque, sono convinto che le stesse emozioni le suscita anche alla gioventù del decennio successivo, ovvero degli anni 90, i commenti al video di Youtube ne sono la prova, ci si ritrovano anche quelli che non hanno mai indossato i Roy Rogers e di Happy Days hanno visto le repliche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
Ok