Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



Siamo chi siamo – Ligabue

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1
Siamo chi siamo è l’ultimo singolo rilasciato da Luciano Ligabue, canzone già ben nota dalla maggior parte del pubblico in quanto contenuta nel suo ultimo album di successo “Mondovisione”. Lo stesso Ligabue ha commentato brevemente il testo della canzone dicendo:Siamo Chi Siamo è una canzone luminosa con una musica molto aperta. L’intenzione è trasferire una sensazione positiva e leggera su uno dei grandi temi su cui ci si interroga: “Sì, ma chi siamo?”. E non c’è mai una risposta definitiva e azzeccata se non ‘Siamo Chi Siamo’. Ogni uomo si chiede chi è, e la risposta più ovvia è che siamo chi siamo. Questo basta”.

La canzone è un inno alla “casualità non casuale” della vita, perché “non c’è niente da capire, di tutte quelle strade, averne presa una, per tutti quegli incroci, nessuna indicazione. Di tutte quelle strade, trovarsi a farne una, qualcuno ci avrà messi lì, siamo chi siamo”. Tutta la nostra esistenza è un disegno.  Tra ironici citazionismi ed atmosfere musicalmente più leggere, “Siamo chi siamo” racconta la propria autenticità, quella che porta a guardarsi con occhi di verità davanti allo specchio: “E ogni giorno mi è più chiaro che quelle rughe sono solo i tentativi che non ho mai fatto“.
Nel testo della canzone, Ligabue decide di citare due tra i più grandi poeti italiani di ogni tempo come Dante e Carducci: il primo con l’inizio della famosissima terzina dell’Inferno dantesco “nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai..“, il secondo con l’inizio della poesia San Martino “la nebbia agli irti colli piovigginando sale“; non manca anche un riferimento alla Bibbia e al peccato originale di Adamo ed Eva:”il prezzo di una mela per Adamo” probabilmente a sottolineare il fatto che tutta la storia umana è partita anche da lì.

Un brano dunque che parla della vita, delle scelte difficili che ognuno ha dovuto prendere, chiedendosi magari se siano state scelte giuste o meno: “di tutte quelle strade averne presa una, per tutti quegli incroci nessuna indicazione, di tutte quelle strade trovarsi a farne una“, ma riconoscere che in fondo c’è qualcuno di più grande (probabilmente un riferimento a Dio) che ha scelto ognuno di noi e ha voluto che fossimo lì:”qualcuno ci avrà messi lì”.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.
  1. Ivana Luciano - Reply

    Voci che vengono da lontano. Traumi e dolori voci da amare, da gestire voci per guarire io sono Guarita non avevo tempo per le voci.. Ma farne musica farne canzoni è una cosa bellissima è già una guarigione dell’anima.. Grazie Luciano

  2. Ivana Luciano - Reply

    Voci che vengono da lontano. Traumi e dolori voci da amare, da gestire voci per guarire io sono Guarita non avevo tempo per le voci.. Ma farne musica farne canzoni è una cosa bellissima è già una guarigione dell’anima.. Grazie Luciano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui