Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



[SANREMO 2013] Scintille – Annalisa

SIGNIFICATO

INTEPRETAZIONE #1

Quest’anno al Festival di Sanremo ogni cantante ha presentato due inediti ed è stata la somma dei voti del pubblico a casa e della giuria presente al Festival, a scegliere quale delle due canzoni sia ora in gara per vincere tale competizione.

Annalisa si è esibita con i brani “Scintille” (scritta da Dario Faini e Antonio Galbiati) e “Non so ballare” (scritta da Ermal Meta). Tra le due è stata selezionata “Scintille”, brano che la stessa cantante definisce “Una canzone positiva, che trasmette leggerezza. E’ un invito ad affrontare le cose di tutti i giorni e della vita in generale, con quella meraviglia che si ha tipicamente quando si è bambini. Proprio queste sarebbero le scintille”. Il richiamo all’infanzia e allo stupore dei bambini pervade tutta la canzone, lo si ritrova ad esempio nel richiamo alla curiosità dei bambini nello scartare i regali a natale; questo stupore è un paragone dello stupore provato dalla protagonista della canzone verso qualcuno. Infatti in generale la canzone sembra essere una dedica a una persona che ancora non ha chiaro quanto sia importante per la protagonista e che anche lei stessa non riesca a definire la relazione che li lega domandandosi con curiosità “cos’è?”

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo a questo post.


TESTO

Volano volano i satelliti sulle formiche
piano sbiadiscono
Le favole quelle più antiche
Ma un arcobaleno dietro al finestrino
Riporta qui l’estate da bambino
Tornano tornano
Le rondini dall’uragano
E dietro un semaforo tu che adesso appari piano
Come una farfalla sopra la mia mano
Inaspettata quando attesa
Come poterti dire
Questa mia canzone
Già ti appartiene e mi lascia di te
Come in un regalo di natale
La curiosità di non sapere cos’è
Dritta allo stomaco
Tu come un colpo di scena
Scivola scivola
Un brivido sulla mia schiena
Per te che forse un giorno sarai solo mia
O forse solo un sogno già finito
Tornano tornano
Le fantasie quelle più ardite
Noi ci guardiamo ma
Senza capire cosa è stato
Sembiramo una scintilla non ancora accesa
Inaspettta quanto attesa
Questa mia canzone
già ti appartiene e mi parla di te e tu con me
Come poterti dire
Questa mia canzone
Già ti appartiene e mi lascia di te
come in uno scherzo a carnevale
La curiosità di non capire
Prendimi comprami
Con quegli occhi da diamante
Che ora scintillano e il resto ormai non conta
Riportami l’eternità in un attimo
E sarò il tuo infinito in un istante
Come poterti dire che
Questa mia canzone
Già ti appartiene e mi lascia di te
La curiosità di non sapere
Cos’è
Cos’è
Cos’è

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui