Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



Maps – Maroon 5

 

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

Baci, amore, divertimento, tradimento, sconforto, pentimento, morte: c’è davvero tutto nell’ultimo singolo sfornato dai Maroon 5. La canzone Maps è la prima canzone estratta dal loro nuovo album uscito da poche settimane e quest’ultimo loro singolo potrebbe scalare le vette delle classifiche in pochissimo tempo. Anche il video su youtube è già stato visualizzato da oltre 3 milioni di persone in poco più di 24 ore e sicuramente sono numeri destinati a salire.  Una canzone che dopo un primo ascolto sembra trasmettere serenità grazie anche ad un motivetto molto orecchiabile, ma a leggere le parole del testo e soprattutto dopo aver guardato il video, ci si mette davvero poco a cambiare totalmente idea su di essa: immagini di tradimento, morte, corse in ospedale dominano il videoclip della canzone, andando dunque a spiegare di fatto il significato stesso della canzone. La particolarità del video inoltre è quella di essere montato cronologicamente al contrario, partendo dunque dalla fine, in cui si viene già a sapere che la ragazza è morta, per poi spiegare man mano il motivo del suo decesso: la ragazza infatti è stata investita da una macchina, ma la colpa non è solo dell’autista, bensì di Adam (protagonista del video) che come si scoprirà con lo scorrere delle immagini, la tradisce ad una festa e per questo motivo la ragazza scappa e corre in strada, dove poi sfortunatamente verrà investita. Una canzone con un messaggio molto forte dunque, in cui non viene concessa neanche una seconda possibilità al protagonista del video, reo di averla tradita, di aver causato anche se indirettamente la sua morte e cosa ancora più grave, di non aver più la possibilità di pentirsi e di scusarsi.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo a questo post.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui