[TORMENTONE 2004] Fuck it – Eamon

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

La canzone “Fuck it” divenne tormentone estivo dell’anno 2004 in Italia, ma anche nel resto del mondo ottenne un notevole successo. A causa dell’enorme quantità di imprecazioni presenti nel testo, la canzone risulta quasi inascoltabile nella versione censurata (come per esempio quella del video di youtube in cui viene censurato il tutto); proprio per questo motivo però Eamon ebbe la fortuna di entrare nei famoso libro dei Guinness World Record come canzone dal testo più esplicito, che ha raggiunto la posizione numero 1 delle classifiche mondiali.

Dopo l’uscita della canzone, in rete e in televisione incominciò a diffondersi anche una risposta alla canzone da parte di una ragazza, Frankee, che con il singolo “F.U.R.B. (Fuck You Right Back)” rivendicò di essere l’ex fidanzata del cantante, ma Eamon smentì sempre questa versione.

La canzone è un attacco esplicito alla sua ex ragazza “Mi hai fatto soffrire, e voglio farti sapere come mi sento” e visto il successo planetario conquistato dal singolo, Eamon ha sicuramente ottenuto ciò che voleva: far sapere al mondo quanto odiava la sua ex ragazza e del modo orrendo con cui si era comportata mentre stava insieme a lui.

Grazie all’enorme successo ottenuto soprattutto in Italia, Eamon con la collaborazione degli Articolo 31, produsse una seconda versione della canzone chiamandola “Solo“, in cui il rapper statunitense canta completamente in italiano. Tale versione risulta “pulita”, senza imprecazioni e il significato del testo cambia quasi completamente, a causa degli adattamenti in italiano. Questa versione non riscosse molto successo, anzi a causa del testo molto confuso e quasi privo di significato, tale versione scomparve dal panorama italiano dopo pochissime settimane. Per tutti, anche in italia, la versione migliore rimase quella originale.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui