Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



[TORMENTONE 2003] Jà sei namorar – Tribalistas

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

In molti si ricordano di questa canzone diventata un vero e proprio tormentone estivo dell’anno 2003. Dobbiamo dire che rispetto alla maggior parte dei tormentoni, la canzone in questione rappresenta quasi una anomalia non essendo una canzone disco, ballabile ma fino ad un certo punto e ad ogni modo il testo non parla o fa riferimento in alcun modo all’estate: nonostante tutto, forse sono proprio queste caratteristiche che rendono ancora più sorprendente l’ascesa in arrestabile di questa canzone, che in pochi mesi conquistò la vetta delle classifiche in tutta Europa. A tutto ciò va aggiunto il fatto che si tratta della prima (e forse unica) canzone di successo di un gruppo formatosi quasi casualmente nel 2002 e chiamatosi appunto Tribalistas. L’anno precedente al successo, infatti nacque una collaborazione fra i tre artisti brasiliani: la cantautrice e produttrice Marisa Monte, il poeta e musicista Arnaldo Antunes ed il percussionista Carlinhos Brown.  






I tre si sono ritrovati per caso in uno studio di registrazione e hanno messo insieme i 13 brani che compongono il cd. Ad accomunarli non solo la musica ma anche una vera e propria filosofia di vita, quella del movimento tribalista, che stando ad un loro intervista, è basato sul principio di “non desiderare sicurezze, non avere senso comune ne’ religione, avere nostalgia del futuro. Il tribalismo e’ un antimovimento, potrebbe disintegrarsi da un momento all’altro“. I concetti di partenza sono quelli della decadenza dell’individualismo e che si possono trovare simbiosi uniche in circostanze straordinarie, secondo le esperienze che hanno fatto grande la musica brasiliana (Caetano Veloso e Chico Buarque, Jobim e Elis Regina, Gilberto Gil e Rita Lee) e che hanno offerto esperienze irripetibili. Qui la fusione di generi e voci, il tono cristallino di Marisa, quello tropicale di Carlinhos e profondo di Antunes, hanno prodotto qualcosa nessuno dei tre avrebbe fatto da solo, sebbene ci siano aspetti che richiamino alla personalità di ciascuno.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.
  1. Caterina Sammartino - Reply

    A mio parere questa canzone è un inno al concetto di appartenenza in cui si è cittadini del mondo…l’autore vuole mettere in evidenza questo concetto. ..Un nuovo spirito aleggia nel mondo del 2003!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui