Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



Let her go – Passenger

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1 (inviata da una nostra lettrice)

Mike Rosenberg, meglio conosciuto come Passenger (Brighton and Hove, 17 maggio 1984), è un cantautore britannico. È stato il fondatore dell’omonimo gruppo Passenger, che pubblicò un solo album prima di sciogliersi nel 2007. Da allora, Rosenberg ha mantenuto il nome del gruppo pubblicando da solista. Nel 2012 ha collaborato con Ed Sheeran, svolgendo il ruolo di opening act durante il tuor statunitense del cantante britannico. Nel 2013, il suo singolo Let Her Go ha raggiunto la cima delle classifiche in diversi Paesi europei.
Il significato della canzone è che la vita è bella perchè è varia. Se fosse tutto fermo non potresti capire il valore delle cose. Se ci fosse sempre il sole e non esistesse la neve o una perturbazione qualsiasi, non penseresti assolutamente alla bellezza del sole, perchè il fatto che ci sia tutti i giorni e sempre, ti sarebbe indifferente. Quando due amanti vivono per anni insieme diventa un amore abitudinario costruito giorno dopo giorno lentamente e non pensi che qualcosa vari, ma l’imponderabile succede anche nell’amore e allora crolla tutto improvvisamente e velocemente e lì capisci quanto era importante.

In sintesi : Ogni cosa ha il suo valore e ciò lo capisci solo quando questa ti viene a mancare



INTERPRETAZIONE #2 (inviata dal nostro lettore Piero)

Dal momento che voglia dipingere ogni canzone che sembra “malinconica” con una pennellata di sensibilità che tolga la tristezza e ne riscopra il senso più profondo, allora, interpreterei “Let her go” dei Passenger come un inno alla vita perchè, questa, fatta di momenti bellissimi che meritano di essere goduti fino in fondo nel modo migliore possibile. Do questa interpretazione perchè se si è davvero infelici è già molto difficile scrivere una canzone e tanto meno cantarla (parlo di infelicità ad es. quando “apprezzo il sole solo quando nevica”, oppure comprendo l’importanza della “fiamma/luce solo quando essa si spegne”, cioè frasi che accendono un forte impianto interiore) al limite si può essere malinconici ma improntati al superamento di questa malinconia, solo così si può tollerare il momento malinconico, cioè quel momento che ci sembra tenero, guardato con occhi più consapevoli, e lo ricordiamo con un sorriso. Questa canzone è dunque, secondo me, anche un inno dedicato al cambiamento in bene, nel senso che è tutto di guadagnato nella vita e niente si perde. La neve che succede al sole potrebbe essere vista come un cambiamento suggestivo, placido e romantico, come romantica è la neve che cade piano al suolo. La frase “lasciarla andare”, che sarebbe anche il titolo della canzone tradotto in italiano, se riferito ad una donna, significa lasciarla libera, e non abbandonarla su una strada o farla andare via per sua o nostra volontà, cioè vivere un rapporto bellissimo in libertà e nella più ricca serenità.





Serenità che nasce dal piacere di non dare obblighi, ad esempio in un rapporto di coppia immaginiamo quanto sarebbe meraviglioso lasciare libero il proprio partner e assaporare il momento di felicità per avere qualcuno insieme al quale vivere piuttosto che dare ordini e mettere paletti recintando quello che deve o non deve fare, e lasciarlo libero anche di andare lontano da noi. Il senso della canzone si snoda con una leggere critica rivolta verso coloro che non sanno o che sono un pò frenati nel “cogliere l’attimo” ed assaporare quel meraviglioso momento che stanno vivendo e comprendono solo quando finisce quant’era bello significativo. Qualcuno potrebbe obbiettare che non siamo noi a decidere se una cosa debba durare oppure no, beh sono d’accordo, ma se deve essere la gioia e la serenità a fare da cornice alla nostra esistenza, allora si dovrebbe vivere il susseguirsi del periodo bello, ormai finito (il sole accantonato con l’entrata della neve, la solitudine dopo che non abbiamo lei) col sorriso e la voglia di intraprenderne un altro molto migliore e ricco di gioie magari superiori a quelle passate. (la duratura primavera dopo la neve invernale: la primavera che non aspetta neve cioè la primavera dell’anima, oppure orientati alla conoscenza di una lei o un lui destinati ad essere “lei” “lui”. Proviamo ad ascoltare questa canzone, seduti davanti un camino, mentre dalla finestra osserviamo scendere la neve, mentre stringiamo lei.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui