significato-occidentalis-karma-gabbani-sanremo

[SANREMO 2017] Occidentali’s Karma – Gabbani

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

Occidentali’s karma di Francesco Gabbani è il brano vincitore di Sanremo 2017. Canzone ritmata e leggera a livello melodico, ma con un testo per niente banale, ricco di riferimenti e che propone degli spunti di riflessione sulle abitudini di noi occidentali. Gabbani in un’intervista ha dichiarato: “Parla dell’approccio di noi occidentali alla ricerca della serenità interiore che tentiamo avvicinandoci alle pratiche orientali e nel fare questo siamo un po’ goffi. Delle culture altrui saremo sempre un po’ turisti“. Analizziamo dunque dettagliatamente le strofe di questo brano per capirne meglio il suo significato.

Essere o dover essere, il dubbio amletico contemporaneo” richiama la famosa frase dell’Amleto di Shakespeare “essere o non essere” ma la modifica, perché nella nostra società il vero dubbio è scegliere tra l’essere, cioè avere sostanza, o il dover essere, ossia l’apparire.

Come l’uomo del neolitico, nella tua gabbia 2×3 mettiti comodo” in questo verso sembra paragonare l’uomo preistorico all’uomo moderno, il primo viveva in una caverna, ma anche il secondo si trova intrappolato in spazi sempre più piccoli. Il richiamo ai 2×3 metri potrebbe riferirsi sia alla grandezza degli uffici, che spesso sono solo dei cubicoli, o ai monolocali stretti, dove molti di noi vivono.




“Intellettuali nei caffè, internettologi… L’intelligenza è démodé risposte facili, dilemmi inutili” qui si sottolinea come ormai chiunque con una connessione internet si senta un intellettuale e pensa di conoscere ogni cosa solo perché può effettuare una ricerca su google. Mentre la vera intelligenza viene trascurata e sottovalutata nella nostra società, che vuole risposte veloci a portata di click, ma che, di fatto, si pone solo domande sciocche.

Questo concetto viene ripreso anche nella seconda strofa quando dice “tutti tuttologi col web, coca dei popoli, oppio dei poveri” il riferimento è alla famosa frase di Karl Marx “la religione è l’oppio dei popoli”. Secondo il filosofo tedesco, il popolo, soprattutto le classi più povere, cerca la consolazione dalla miseria in cui si trova, nella religione e nella promessa di una vita eterna migliore di quella terrena, proprio come si cerca una distrazione dalla realtà nella droga. Oggi questa consolazione la si ricerca nell’internet, in cui tutti sono “tuttologi”, ossia credono di essere esperti e abbastanza informati da poter dire la loro su ogni argomento o evento. Inoltre nei propri profili social, tutti mostrano agli altri una vita piena e felice cercando, in questo modo, di cancellare i momenti di dolore e sofferenza.

Soci onorari del gruppo dei selfisti anonimi“‘ la dipendenza dell’occidentale di oggi non è l’alcol, ma il farsi selfie, segno della nostra vanità e narcisismo; ecco perché in questo verso, gli alcolisti anonimi vengono sostituiti dai selfisti anonimi.




AAA cercasi storie dal gran finale, sperasi, comunque vada panta rei and singing in the rain” il cantante richiama la famosa frase di Eraclito “panta rei” che significa “tutto scorre”, ossia che ogni cosa è sempre in continuo divenire, tutto muta e nulla resta uguale. L’uomo occidentale sembra alla ricerca di un finale glorioso, ma in ogni caso tutto andrà avanti, senza che gli si dia troppa importanza. Infatti richiama anche la canzone “Cantando sotto la pioggia” dell’omonimo musical, simbolo di spensieratezza.

Nel secondo preritornello dice “AAA cercasi umanità virtuale, sex appeal, comunque vada pianta rei and singing in tre rain” richiama come sempre di più si cerca di instaurare rapporti e relazioni su internet, con persone che non si sono mai nemmeno incontrate; si sente il bisogno di umanità, ma la si preferisce virtuale.

Lezioni di Nirvana, c’è il Buddha in fila indiana, per tutti un’ora d’aria, di gloria” il ritornello, come spiegato dallo stesso Gabbani, fa riferimento a come sempre più occidentali cercano la pace interiore nelle discipline orientali e quindi vanno a “scuola di nirvana“. Infatti il nirvana nel buddismo è il fine ultimo della vita in cui si trova la pace e ci si libera dal dolore. Il momento della meditazione diventa “l’ora d’aria”, letteralmente indica il momento in cui i detenuti in carcere possono uscire dalle proprie celle, quindi il momento in cui l’occidentale cerca di prendersi una pausa dalla propria vita frenetica, ma in fondo non riusciamo a comprendere a pieno queste pratiche perché non ci appartengono e, come affermato dal cantante, risultiamo “goffi” e magari anche buffi, come l’immagine di “Buddha in fila indiana”.

La folla grida un mantra, l’evoluzione inciampa, la scimmia nuda balla. Occidentali’s karma” il mantra è una formula sacra ripetuta continuamente durante la meditazione. Secondo la mia opinione, questo verso può riferirsi a tutte quelle situazione in cui si ripete continuamente una frase o uno slogan, come in discoteca quando tutti insieme con le mani al cielo si canta il tormentone del momento. In quel momento l’evoluzione della specie sembra fare un passo indietro e l’uomo balla. Infatti “La scimmia nuda” è un libro dello zoologo Desmond Morris, in cui studia l’uomo, osservandolo con un approccio scientifico come animale, confrontando i suoi comportamenti con quelli dei primati.

Il karma, traducibile letteralmente come “atto”, nelle religioni e filosofie orientali indica la legge per cui l’uomo è responsabile delle proprie azioni e a ognuna di queste corrisponde una conseguenza che si ripercuoterà nelle vite future, e se una buona azione genera una conseguenza positiva, un’azione negativa viceversa avrà conseguenze negative.

Piovono gocce di Chanel su corpi asettici, mettiti in salvo dall’odore dei tuoi simili” noi occidentali siamo ormai privi di emozioni autentiche, siamo asettici, e lo nascondiamo con profumi costosi e in generale con bei vestiti e atteggiamenti costruiti. Il riferimento all’odore, uno dei tanti strumenti utilizzati dagli animali per interagire con i propri simili, potrebbe essere un richiamo al tema del ritornello dell’uomo come animale, che però cerca di nascondere ciò che è.

Quando la vita si distrae cadono gli uomini…la scimmia si rialza. Namastè alè” secondo me questo verso potrebbe significare che quando la nostra vita si distrae, nel senso latino del termine di andare fuori strada, l’uomo fa cadere la maschera e torna a essere scimmia, animale. Namastè, saluto di origine orientale, che potrebbe essere rivolto alla scimmia che è riemersa.

Vuoi dare anche tu una interpretazione a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.


TESTO

Essere o dover essere
Il dubbio amletico
Contemporaneo come l’uomo del neolitico.
Nella tua gabbia 2×3 mettiti comodo.
Intellettuali nei caffè
Internettologi
Soci onorari al gruppo dei selfisti anonimi.
L’intelligenza è démodé
Risposte facili
Dilemmi inutili.
AAA cercasi (cerca sì)
Storie dal gran finale
Sperasi (spera sì)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain.
Lezioni di Nirvana
C’è il Buddha in fila indiana
Per tutti un’ora d’aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L’evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Occidentali’s Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Piovono gocce di Chanel
Su corpi asettici
Mettiti in salvo dall’odore dei tuoi simili.
Tutti tuttologi col web
Coca dei popoli
Oppio dei poveri.
AAA cercasi (cerca sì)
Umanità virtuale
Sex appeal (sex appeal)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain.
Lezioni di Nirvana
C’è il Buddha in fila indiana
Per tutti un’ora d’aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L’evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Occidentali’s Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Quando la vita si distrae cadono gli uomini.
Occidentali’s Karma
Occidentali’s Karma
La scimmia si rialza.
Namasté Alé
Lezioni di Nirvana
C’è il Buddha in fila indiana
Per tutti un’ora d’aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L’evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Occidentali’s Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma

  1. Pingback: Song meaning Occidentali’s Karma – YepYoga

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui