The lover of the light – Mumford & Sons

 SPIEGAZIONE DEL VIDEO

INTERPRETAZIONE #1 

Le canzoni dei Mumford & Sons risultano spesso molte criptiche e allegoriche, non basta leggere la traduzione per capire il significato e ciò che ci vogliono comunicare. In questo caso ci troviamo di fronte ad una canzone molto difficile da interpretare, proveremo inizialmente a dare una interpretazione del video che potrebbe aiutare a comprendere meglio in futuro le parole del testo.

Nel video ogni gesto che il protagonista (l’attore Idris Elba) ripete quasi di routine in casa, lo ripete una volta uscito dalla casa ma con una consapevolezza diversa: nella prima scena il protagonista muove le mani appena sveglio quasi di riflesso in contrapposizione da come le muove allo stesso modo una volta uscito dalla casa; un altro esempio lo si ha quando tocca i mobili per abitudine per orientarsi in casa rispetto a quando invece è fuori che tocca con mano tutto ciò che incontra (erba, pietre, terra) cosa che invece in precedenza faceva solamente con l’utilizzo del bastone.



Il fulcro di tutto il video sta quando l’attore spalanca la porta venendo investito dalla Luce (tra l’altro facciamo caso alla porta dietro che sbatte e si chiude, quasi ad indicare il passaggio tra una vita e l’altra, la porta che si chiude violentemente sembra indicare che non puoi più tornare indietro).

Questo passaggio è ancora più chiaro alla fine quando corre verso la luce (min 4:52 il regista non a caso lo inquadra da dietro mentre corre verso il Sole, la Luce) e il video si conclude, anche qui dubitiamo casualmente, con il protagonista completamente immerso nella Luce. In tutto ciò si potrebbe azzardare che negli ultimissimi secondi lui effettivamente riacquisti la vista: osserviamo lo sguardo impressionato che ammira il paesaggio e il suo grido di estasi totale, con quasi le lacrime agli occhi (quando mai abbiamo visto un cieco con gli occhi lucidi o addirittura correre?! e poi secondo la nostra interpretazione è come se lui fosse arrivato in Paradiso, quindi il fatto che riacquisti la vista avrebbe totalmente senso in Luogo simile). Dunque si potrebbe azzardare che il cervo sia una guida (non può essere Dio, perchè ciò è già simboleggiato dalla presenza del Sole e della Luce in generale) che da sempre lo ha aspettato per accompagnarlo fuori verso le Luce ( ricorda molto Dante e Beatrice).




Nella primissima scena viene inquadrato il cervo che appunto sembra quasi aspettarlo fuori di casa e in tutte le altre immagini sembra fargli da guida: scena importantissima quando il protagonista improvvisamente si ferma nella foresta non sapendo più in che direzione andare, poi improvvisamente “casualmente” decide di andare nella direzione indicata proprio dal cervo e non da un’altra parte. Anche poco prima che inizi a correre, viene inquadrato il cervo che sembra fare quasi un verso di richiamo e Idris probabilmente incomincia a correre verso la direzione in cui ha sentito il richiamo del cervo. Ultimissima scena, con Idris giunto ormai alla sua “destinazione finale” e il cervo non a caso è ancora lì, è stato sempre al suo fianco durante tutto il viaggio.

Questo è ciò che secondo noi sta indicare l’intero video, ma di per sè il testo della canzone a nostro avviso non dice proprio questo, dunque non riusciamo a trovare ancora un collegamento diretto tra le parole e il video.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Una replica a “The lover of the light – Mumford & Sons”

  1. Lucy ha detto:

    Da poco mi sono immersa nella lettura e nella comprensione del testo legato al video, leggendo quest’articolo ho capito molte cose e mi sono sorte delle domande. La cosa principale che salta subito all’occhio è che voi abbiate dato per scontato che chi canterebbe la canzone nel video sarebbe l’uomo che quindi ne diventa automaticamente il protagonista, ma leggendo il testo della canzone io sono giunta alla conclusione che potrebbe essere il cervo a cantare, e quindi come dite voi uno spirito guida, qualcuno che lo aspettasse. Questo si evince soprattutto da queste frasi:
    “So love the one you hold
    ama chi hai
    And I will be your goal
    e io sarò il tuo obbiettivo
    To have and to hold
    da avere e tenere con te
    A lover of the light
    un amante della luce”
    È vero che il cervo non si vede spesso ma se ci pensate ha senso, l’uomo non può avere tutto quello infatti è quello che deve conquistare ed è la sua guida che lo fa andare avanti. Spero di avervi dato qualcosa su cui riflettere è ovviamente solo un mio pensiero, però pensateci magari potreste aggiungerlo all’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per mostrarti pubblicità in linea con le tue preferenze e per misurare le prestazioni di annunci e contenuti pubblicati.
Ok