Psycho – Muse

 

INTERPRETAZIONE #1 

A giugno 2015 uscirà il nuovo lavoro dei Muse, un album intitolato Drones. Il cantante, chitarrista e tastierista Matt Bellamy in un’intervista ha affermato: “Penso proprio che nel settimo album ritorneremo a sonorità rock classiche, tipiche dei nostri primi dischi”. Drones, il settimo album dei Muse, è anticipato dal singolo Psycho, traccia 3 del disco.

Drones è prodotto da Mutt Lange, per anni collaboratore degli AC/DC: è un ritorno a sonorità più rock e meno elettroniche rispetto agli ultimi lavori in studio: ricordiamo The 2nd Law, penultimo album della band inglese, per il quale significatocanzoni.it ha recensito The 2nd Law – Unsustainable, sbilanciato su sonorità elettroniche. Sempre Bellamy afferma, riguardo all’album: “Il mondo è dominato da droni che utilizzano droni per trasformarci tutti in droni. Questo album analizza il viaggio di un essere umano, dalla sua perdita di speranza e dal senso di abbandono, all’indottrinamento dal sistema affinché si diventi droni umani, fino alla defezione terminale da parte degli oppressori”.

Analizzando il testo di Psycho constatiamo, a partire dalle parole di Bellamy, come questo brano si inserisca nell’album descrivendo la violenza dell’indottrinamento, quando la trasformazione dell’uomo in drone con sembianze umane è quasi conclusa: notiamo infatti chiarezza e sincerità nella descrizione, cosa che non avverrebbe nella fase di approccio e convincimento del malcapitato. Fino a far nascere individui già formati secondo i dettami del regime e del sistema.

Chiara anche la ripresa del film di Kubrick Full Metal Jacket nelle parti recitate del brano.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
Ok