REM-Imitation-Of-Life-247335

Imitation of Life – R.E.M.

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE TESTO E CURIOSITA’ SUL VIDEO #1

Imitation of life” è un singolo rilasciato dai R.E.M. nel 2001, canzone che ebbe un enorme riscontro a livello di vendite e successo non solo in America, ma soprattutto in Europa dove raggiunse praticamente ovunque la top ten delle classifiche. Innanzitutto dobbiamo dire che siamo davanti ad una canzone la cui interpretazione risulta molto ma molto difficile: il testo è assai particolare, vengono usate molte figure retoriche di cui di alcune è difficile riuscire a trovare anche solo una possibile interpretazione. Consigliamo quindi una prima lettura della traduzione per farsi un’idea generale del tipo di parole e frasi che vengono utilizzate nella canzone, giusto per darne l’idea della complessità (trovate la traduzione qua sotto). L’unica cosa certa su cui possiamo appoggiarci per arrivare ad una interpretazione certa, è dunque l’intervista rilasciata dal cantante del R.E.M. nel 2001, in cui disse che questa canzone indicava “la perfetta metafora dell’adolescenza” e secondo i piccoli commenti presenti sull’etichetta del loro album In Time: The Best of R.E.M. 1988–2003, il titolo della canzone proverrebbe dal film del 1959 di Douglas Sirk’s chiamato appunto “Imitation of Life“.

Dai pochissimi elementi certi che abbiamo, possiamo dunque affermare che la canzone parli dei ragazzi e del loro modo di voler sembrare grandi, comportarsi come adulti, dunque si è costretti costantemente a fingere, a fare cose che in realtà un ragazzo non farebbe: pensandola in questo modo il titolo della canzone risulterebbe assolutamente azzeccato, “Imitazione di una vita“.Un altro elemento molto curioso della canzone, riguarda sicuramente il suo video musicale, raffigurante una scena di un party in piscina, girato in modo assai particolare. Michael Stipe, in un’intervista a MTV UK, ha spiegato come è stato realizzato il video. “L’intero video ha una durata totale di 20 secondi. Quello che vedi è un ciclo che va avanti per 20 secondi, indietro per 20 secondi, per 20 secondi in avanti, all’indietro per 20 secondi, con una sola telecamera, statico, e quindi utilizzando un tecnica chiamata ‘pan e scan’, che è una cosa tecnica che viene utilizzata quando vanno da un formato widescreen e riformattare per misura il vostro televisore o DVD, muovendosi in su alcune parti l’intera immagine. E vedrai quel che facciamo inquadrando le diverse persone all’interno della struttura “. Durante il video musicale, Stipe non canta tutta la canzone tranne che per un breve secondo, però diverse persone ne mimano una parte.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo a questo post.

TRADUZIONE

Sciarade, abilità popolare
giaciglio d’acqua, il cui nome dervia da un poeta
imitazione della vita
come un koi nello stagno gelato
come un pesce rosso nella boccia
non voglio sentirti piangere

è canna da zucchero che sapeva di buono
è cannella è Hollywood
dai, nessuno ti vede tentare

tu vuoi il massimo
il massimo da quando il pane è stato tagliato a fette
tu hai tutto, nella misura in cui lo vuoi
come una sfilata di moda del venerdì di una teenager
gelando in un angolo
cercando di non mostrare i propri tentativi

è canna da zucchero che sapeva di buono
è cannella è Hollywood
dai, nessuno ti vede tentare

non voglio sentirti piangere

questa canna da zucchero
questa limonata
questo uragano, non sono dispiaciuto
dai, nessuno può vedermi piangere
questa tempesta luminosa
questa ondata di marea
questa valanga, non sono dispiaciuto
dai, nessuno può vedermi piangere

è canna da zucchero che sapeva di buono
è ciò che sei, è ciò che potevi
dai, nessuno può vedermi piangere

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui