Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!



Jet Set – Fedez

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

Jet set è un termine giornalistico, coniato negli anni cinquanta, che fu usato per descrivere un gruppo sociale internazionale di persone ricche, che organizzavano e partecipavano ad attività sociali in tutto il mondo, anche in località difficilmente raggiungibili dalle persone comuni. Il termine, che soppiantò l’antico café society, deriva dall’abitudine di viaggiare da una località prestigiosa, da un luogo esotico all’altro, con aerei jet.

Sapendo dunque cos’è il jet set, si può intuire già meglio il significato di tutta la canzone e ciò che ci vuole comunicare Fedez, che con questo singolo prende appunto le distanze da tutta questa gente famosa e ricca.

Fedez inoltre non risparmia il panorama italiano, facendo riferimenti espliciti a persone e cose successe realmente in Italia, in particolare c’è una forte denuncia contro una informazione e un gossip che da una visione distorta della realtà, esaltando personaggi che invece dovrebbero essere condannati come tanti altri (un esempio su tutti: “se i Dogo parlano di coca gli ammazzano in un secondo, quando Vasco si faceva era l’idolo del mondo”). Inoltre c’è una forte critica alla tv spazzatura presente nei giorni nostri, anche qua vengono fatti esempi espliciti: “i best seller dell’anno sono le ricette della Parodi il quiz di Carlo Conti e il disco di Carla Bruni e poi dicono a me: che cosa cazzo ti fumi? “. Insomma un Fedez che non risparmia nessuno, nel testo sono presenti altri attacchi contro gente ben nota in Italia, dai semplici cantanti (Modà, Jonas Brother etc) ai politici (Moratti, Bertolaso).

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.



TESTO

Sarà che a scuola ero un pò sfigato ma nessuno è mai riuscito a farmi stare zitto
ho preso crocche in faccia, ho sanguinato ma ti giuro che non mi sono mai dato per sconfitto
e di errori come tutti ne ho commessi tanti
ma per fortuna ho ancora tutti i denti davanti
grazie al cielo, grazie a dio, no grazie a nessuno
non sono quello arrivato grazie a qualcuno
e non mi vedi in tv il sabato pettinato
a raccontarti quello che ho mangiato e quanto ho cagato
e non mi trovi in corso como a far fuori la tredicesima
con il vestito elegante di quando ho fatto la cresima
a bere boccie di chianti, a farsi i cazzi degli altri
gli eroinomani diventano storie più interessanti
con gli snob non scendo a patti
mi trovavi al mom prima della repressione dell’ex sindaco Moratti

Rit:
Non mi sento parte del jet set
non sono una star
tutti fanno la foto con me
non sono una star
non mi sento a mio agio perchè
non sono una star
infondo non sono come te
non sono una star

E nell’alta classe c’è un cattivo odore
sarà la puzza dei cadaveri dei Jonas brother
non vendi dischi perchè non sei in tv acqua e sapone
ma sei il cantante dei modà c’ha la faccia da spacciatore
se i dogo parlano di coca gli ammazzano in secondo
quando vasco si faceva era l’idolo del mondo
la gente andava a i suoi live e si faceva mille arie
ora c’è il finto buonismo, le finte battaglie
e chi dice no alla droga è strafatto di coca
e chi ti dice non bere a in mano un bicchiere
cambia canale che il programma è incominciato
e io non voglio essere immortale, voglio essere dimenticato
con quei sopprusi di Israele appoggiata dalla nato
ecco grazie a questo il pezzo in radio non verrà passato
benvenuti in Italia la repubblica dei demoni
ma qui è un passo avanti solo ad esserne consapevoli

Rit:
Non mi sento parte del jet set
non sono una star
tutti fanno la foto con me
non sono una star
non mi sento a mio agio perchè
non sono una star
infondo non sono come te
non sono una star

Io non mi sento uguale a te ……..privè
……..Il mercedes con i vetri fumè
perchè io non voglio fare la star

Non è niente male questo party sadomaso
ci sono andato insieme al mio amico Bertolaso
è un mio grande amico ma fa delle cose strane
usa i preservativi per i massaggi alla cervicale
bella la tua amica ma quanto hai pagato?
se vuoi la vita dolce il conto è salato
qua i personaggi tristi sono tutti buonisti
pagano le minorenni per non prostituirsi
tra gli evasi di prigione e e gli evasori fiscali
qua, asini che volano e assorbenti con le ali
e con il tuo otto per mille non fai beneficenza
ci serve un rolex nuovo da dare a sua eminenza
Italiani ignoranti ma sei fuori?
i best seller dell’anno sono le ricette della Parodi
il quiz di Carlo Conti e il disco di Carla Bruni
e poi dicono a me: che cosa cazzo ti fumi?

Rit:
Non mi sento parte del jet set
non sono una star
tutti fanno la foto con me
non sono una star
non mi sento a mio agio perchè
non sono una star
infondo non sono come te
non sono una star

  1. Sito bellissimo, molti complimenti!
    Ho solo notato un piccolo errore, quando citate la canzone: “se i Dogo parlano di coca gli ammazzano in un secondo, [..]”
    Beh, quel “gli” ci sta poco 😛

    Continuate cosi!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui