Lazarus – David Bowie

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1

La notizia della scomparsa del Duca Bianco a pochi giorni dal suo 69esimo compleanno sta ancora facendo il giro del mondo, e noi vogliamo ricordarlo con il brano Lazarus, tratto dal suo ultimo album Blackstar. In questo brano, proprio come una profezia, David parla della liberazione che si prova all’arrivo in Paradiso dopo la morte. Ma questa morte non ha l’ultima parola sulla vita: come Lazzaro, che viene risvegliato dalla morte, David ci fa intendere che la liberazione che ha provato non sia raggiungibile solo in Paradiso, ma già qui in Terra, mentre siamo vivi. “Sai, io sarò libero Proprio come quel sialia Ora non è proprio come me?“: siamo destinati a vivere liberi come gli uccelli nel cielo, e se già possiamo sperimentare qui questa libertà, chissà come sarà ancora più piena in Paradiso.

Come detto nel video di Lazarus, Bowie è il protagonista. Un video onirico, con tinte dark, ma che anticipa anche quanto è successo all’artista. Ritrae infatti il Duca Bianco malato in un letto di ospedale, come fosse in lotta contro una malattia. Un modo per l’autore di capolavori quali Heroes, Space Oddity, Starman, Rebel rebel, Ziggy stardust, tanto per citarne alcuni, di comunicarci cosa gli stava succedendo a modo suo.

Lazarus non era solo una canzone: il Telegraph ricorda che l’icona della musica aveva scritto un musical per Broadway con lo stesso titolo. Lo spettacolo racconta la storia del maggiore Tom Newton, il celebre Major Tom di Space Oddity, invecchiato e in solitudine durante la sua permanenza terrestre e desideroso di tornare a casa, lo spazio.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

TESTO

Look up here, I’m in Heaven
I’ve got scars that can’t be seen
I’ve got drama, can’t be stolen
Everybody knows me now

Look up here, man, I’m in danger
I’ve got nothing left to lose
I’m so high it makes my brain whirl
Dropped my cell phone down below
Ain’t that just like me?

By the time I got to New York
I was living like a king
Then I used up all my money
I was looking for your ass
This way or no way
You know, I’ll be free
Just like that bluebird
Now ain’t that just like me?
Oh I’ll be free
Just like that bluebird
Oh I’ll be free
Ain’t that just like me?

TRADUZIONE

Guardate qui, Sono in Paradiso
Ho cicatrici che non possono essere viste
Ho dramma, non possono essere rubati
Tutti mi conoscono adesso

Guarda qui, amico, io sono in pericolo
Non ho niente da perdere
Sono così sballato che il mio cervello turbina
E’ caduto il mio cellulare in basso
Non è proprio come me?

Con il tempo ho avuto modo di andare a New York
Vivevo come un re
Poi ho usato su tutti i miei soldi
Stavo cercando il tuo culo
In questo modo o nessun modo
Sai, io sarò libero
Proprio come quel sialia
Ora non è proprio come me?
Oh, sarò libero
Proprio così quel sialia
Oh, sarò libero
Non è proprio come me?

  1. corrado solari - Reply

    diciamo che si è intossicato di droga sesso vanità allo stato estremo. I suoi contenuti sono esili , mal esposti e molto confusi . Evidententemente non sa cosa dice poichè la lIBERTA , NON SIGNIFICA VOLARE CASULAMENTE NELLA VITA< ma coscientemente con il proprio pensiero disciplinato a una volonta interiore che a lui sfugge , perchè evidentemente privo di una volontà formatrice di contenuti . Il vero volare è altro , lui vola "a dosi" ed è evidente. Non me ne vogliano i suoi confusi fans se suoi messaggi sono puerili perchè ignorano i misteri di Lazzaro , pure dell'uomo in genere , e dei suoi reali desideri . E' un bluf che tutti confondono con un eroico portatore di bellezza liberta amore . Diciamo che ciò che mostra e di cui parla è illusione decadente, prolissa, debole, fuoviante per tutti coloro che lo considerano un orientatore. Lo è sì, ma delle zone più viziose dell'essere.

    • Chiariamo subito che non ho mai fatto uso delle sostanZe a cui fai riferimento. Bowie mi è sempre piaciuto e forse se dopo 50 anni fa ancora clamore l’uscita di un suo album forse tanto pirla non è. .. poi mi piacerebbe sapere con quale titolo si permette di giudicarlo con una modalità chiaramente buttata la solo per denigrare….
      David ha affascinato generazioni forse perché aveva qualcosa da dire a chi aveva orecchie per sentire

    • Andrea Veroni - Reply

      Che cos’è la libertà? È difficile rispondere alla domanda.
      Però il suo attacco, signor Solari, non è tanto al concetto di libertà espresso da David Bowie in Lazarus, quanto all’uomo David Bowie.
      Quindi, più che cos’è la libertà, dovremmo interrogarci su cos’è l’arte. Se siamo di fronte ad un’opera d’arte conta ancora l’artista? Conta ancora l’uomo che l’ha creata o siamo di fronte ad un’entità che vive di vita propria? L’artista, se è autenticamente artista, annulla se stesso e vive nell’opera che ha creato. L’artista è l’arte. Se vedo o, in questo caso, ascolto un’opera d’arte dimentico l’uomo. Perché la musica, come un romanzo piuttostoché una scultura, romanzo e così via, vive di vita propria. L’arte è la vita e sopravvive alle miserie di tutti noi.
      No. La morale è altro e anche la vita del creatore della musica è altro.
      Io, personalmente, prendo esempio dalle canzoni di David Bowie e non dalla sua vita. Di problemi mi bastano i miei.

      E, in ogni caso, leggendo la traduzione di Lazarus trovo “Sarò libero” e non “Sono libero”.

      Un saluto.

      Rock and roll can never die

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui