SIGNIFICATO DELLE CANZONI Io vorrei...non vorrei...ma se vuoi - Lucio Battisti - Il significato delle canzoni




significato-io-vorrei-non-vorrei-ma-se-vuoi-battisti

Io vorrei…non vorrei…ma se vuoi – Lucio Battisti

SPIEGAZIONE

INTERPRETAZIONE #1
La canzone parla di un uomo che è stato abbandonato da una precedente ragazza e ora ha paura di dichiarare il suo amore alla persona che è riuscita a fargli dimenticare la ex, perchè pensa di poter rivivere la stessa brutta esperienza.

Lei va via e lui trasforma la sua casa in un tempio: lui è ancora innamorato della ragazza che l’ha lasciato (dal testo non si capisce per quale motivo la ragazza sia andata via, ma possiamo ipotizzarne diversi) e così decide di ricordarla con foto e quant’altro presenti nella sua casa, tanto da definire la casa stessa un tempio (luogo di culto).

A questo punto della canzone subentra l’altra ragazza e “da allora solo oggi non farnetico più, a guarirmi chi fu, ho paura a dirti che sei tu“, cioè si rende conto che non ha senso continuare a pensare all’altra che è andata via, ma ha paura di dire alla nuova ragazza che l’ha “salvato” da quella condizione, di essersi innamorato di lei, perchè teme di essere abbandonato di nuovo.




La canzone prosegue con “ora noi siamo già più vicini..IO VORREI” stare con te, però “non vorrei” (per il motivo citato precedentemente, cioè la paura di rivivere la stessa esperienza) finendo con “ma se vuoi” cioè è comunque pronto a buttarsi in una nuova storia d’amore, nonostante le sue molteplici indecisioni.

Successivamente la canzone continua con “come può uno scoglio arginare il mare..anche se non voglio torno già a volare” cioè come uno scoglio non argina la potenza del mare (infatti gli scogli vengono modellati dalla forza erosiva del mare), così il sentimento che prova per la nuova ragazza non può essere fermato dalla paura di essere abbandonato. Questo lo si capisce anche dalla frase successiva: “anche se non voglio torno già a volare” cioè lui non vuole soffrire di nuovo, per cui cerca di soffocare la nuova fiamma, solo che l’amore è più forte della sua volontà e lui si ritrova già ad amare la ragazza.



Il verso “stalattiti sul soffitto i miei giorni con lei” si riferisce invece al rapporto con la sua ex che ormai è freddo e distaccato. Poi dal verso “io la morte abbracciai” si capisce che è lui innamorato e per questo quasi portato al suicidio, perchè capisce che l’ex non prova più sentimenti verso di lui. Poi riprende a parlare della sua attuale condizione: “ho paura a dirti che per te mi svegliai…etc”.
In sintesi: Battisti ci parla di un ricordo, di una storia finita e grazie alla presenza di una nuova donna si rende conto che non ha senso vivere nel ricordo che lo stava facendo diventare pazzo (farneticava e trasformava la sua casa in un tempio con “reliquie” della ex). S’innamora della ragazza che lo “salva” dalla sua iniziale disperazione, ma ha paura a rivelare il suo sentimento. Nonostante ciò capisce che non ha senso mettere delle barriere al suo amore.

 

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui