Sia-Elastic-Heart

Elastic Heart – Sia

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1
Elastic Heart è un brano di Sia, sentito per la prima volta come colonna sonora del film Hunger Games – La ragazza di Fuoco (in cui è accompagnata dalla voce del famoso cantante R&B The Weeknd) e successivamente incluso nell’album 1000 Forms of Fear, uscito l’8 luglio 2014 ed anticipato dal singolo Chandelier.
Il testo della canzone è il monologo di una donna che si trova ad affrontare l’ennesima delusione d’amore: anche questa volta riesce a sopravvivere, ma ogni battaglia la lascia sempre più fragile, indebolita e scettica sulla possibilità di trovare il vero amore.
L’amore è infatti visto come una conquista, il premio di una guerra combattuta senza armi non solo contro altri ma anche dentro di sè: nonostante siano presenti segnali che indicano pericolo imminente e scoraggiano (red flags) e l’esperienza passata induca alla sfiducia totale (I trust no one), resta comunque una parte di lei che desidera davvero far funzionare la storia. Questo dualismo è rappresentato dai due protagonisti del video, che simboleggiano due diversi aspetti della stessa persona che si incontrano e affrontano, ingabbiati nello stesso corpo.




La frase “You did not break me / I’m still fighting for peace” può essere letta come la dichiarazione che anche questa nuova delusione sentimentale non l’ha distrutta ed è ancora alla ricerca della sua pace interiore; legandola al film di cui è colonna sonora, la frase assume il significato di una dichiarazione di guerra della protagonista contro il governo dittatoriale: lei non si è piegata e continua a combattere per la pace nella nazione.
Nel ritornello l’affermazione di una forza che permette di superare le delusioni (la pelle spessa ed il cuore elastico, che dopo essere stato tirato torna alla sua condizione di partenza) si scontra con il dubbio che questa volta la trazione sia troppo forte e l’elastico si spezzi.
La seconda strofa (cantata da The Weeknd nella versione originale) è una nuova dichiarazione di forza: veglio la notte, non chiudo gli occhi per non essere sorpreso, ho camminato attraverso il fuoco, voglio a tutti i costi la mia vita (la felicità, la realizzazione). Eppure, anche se ciò che ottengo è quello che desidero più di tutto, fa sempre male perdere una persona con cui ho scelto di condividere almeno parte di questa felicità.
Anche la seconda strofa ha una chiave di lettura legata al film, resa particolarmente esplicita dal riferimento al fuoco (presente anche nel titolo del film): la protagonista ne ha passate di tutti i colori, vegliando sui suoi amici e ha sofferto vedendo morire alcuni di loro, ma comunque non si è data per vinta ed è ancora in piedi.




CURIOSITA’ SUL VIDEO
Il video della canzone mostra una bambina, Maddie Ziegler (famosa per aver partecipato al conosciutissimo reality show americano Dance Moms e protagonista solitaria del video di Chandelier della stessa Sia), ed un uomo, Shia LaBeouf (famoso attore di Hollywood), seminudi e impegnati in una danza / lotta all’interno di una gabbia. Il video ha subito suscitato grande scalpore e molte polemiche, principalmente dovute all’accostamento di una bambina così giovane (soli 12 anni) con un uomo molto più grande di lei (28 anni) in un contesto simile; questo ha spinto la cantante a rilasciare un’intervista in cui spiega che la scelta dei due protagonisti è stata dettata dal fatto che riteneva fossero le due persone più adatte a rappresentare i due aspetti della sua personalità ritratti nella canzone. Si scusa inoltre con chiunque possa essere rimasto “offeso” dal video, in quanto il suo obiettivo era creare qualcosa che fosse emozionante e toccante, non disturbante. La ballerina (Maddie) infatti rappresenterebbe il lato giovane di Sia, mentre l’attore Shia rappresenterebbe il suo lato più maturo. Maddie è in grado di scappare dalla gabbia, è uno spirito “libero” e spensierato come lo sono tutti i bambini, che non hanno preoccupazioni e pensano solo a divertirsi, mentre Shia, rappresentando la sua condizione di adulta, non è in grado di uscire dalla gabbia perchè deve affrontare tutti i problemi e le difficoltà della vita, non potendo essere più felice e spensierata come quando era giovane; proprio per questo motivo c’è questa lotta interna, in cui il lato maturo di Sia non vuole lasciar andare il suo lato giovane, ritrovandosi dunque in una condizione di sofferenza che raggiunge il suo apice nell’espressione facciale dell’attore Shia proprio negli ultimi secondi del video.

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.
  1. wow… l’avevo immaginata proprio come l’avete interpretata ma comunque una canzone davvero profonda nel contenuto
    ciao

  2. Ho visto questo video in un bar facendo colazione stamani mattina e mi sono commossa .
    Ci ho sentito tutto lo sforzo, la fatica , il timore e il peso del distacco per la crescita di migliaia di giovani figlie di migliaia di amorevoli padri che hanno scelto di non abdicare alla propria responsabilità paterna.Quando si è ricevuto sufficientemente affetto dai propri padri, il mondo fuori dal nido chiama , seduce, come un richiamo a cui non si può non rispondere , ma separarsi duole.Sempre. Oggi più che mai, per diventare adulti occorre allora che il nido diventi una gabbia e che un genitore possa accettare il dolore di abbandonare i propri figli al deserto, ( per dirla alla Recalcati) con la fiducia che questi, hanno imparato esattamente i passi per poterci danzare.
    Bellissimo video.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui