Blind_Guardian_-_Nightfall_in_Middle_Earth

[ALBUM] Nightfall in Middle-Earth – Blind Guardian

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1
Nightfall in Middle-Earth è un album del 1998 dei Blind Guardian, gruppo power metal, ispirato alla tradizione nordica e al romanzo di J.R.R. Tolkien Il Silmarillion. E’ considerato il capolavoro assoluto della band per vendite, risonanza, visibilità, ispirazione e sonorità. Ripercorriamo la storia narrata nel brano attraverso le sue tracce (spoiler alert: abbiamo cercato di non rivelare molto del libro, nel caso non l’aveste letto).

Prima traccia: War Of Wrath

Il disco si apre con il dialogo finale tra Melkor, oscuro signore della Terra di Mezzo prima dell’era degli Anelli, e il suo primo servitore Sauron, durante l’assedio di Angband da parte delle truppe dei Valar. Questo scontro segnerà l’imprigionamento di Melkor: Sauron inutilmente lo esorta ultimo a fuggire, ma riceve l’incarico di portare avanti la sua vendetta, cosa che accadrà ne Il Signore degli Anelli. Continua a leggere qui…

Seconda traccia: Into The Storm

Si torna all’inizio della storia. Tra Melkor e il grande ragno Ungoliant vi era un’alleanza: dopo che ebbero distrutto i Due Alberi dei Valar e rubato i Silmaril (tre gioielli contenenti la luce degli alberi immortali del Paradiso, la Terra Immortale), Ungoliant tradisce l’alleanza perchè bramosa di impossessarsi dei tre gioielli. Colpisce Melkor e lo imprigiona: egli lancia però un terrificante urlo ed invoca a sé i Balrog da Angband, demoni di fuoco, che mettono in fuga il ragno.

Terza traccia: Lammoth

Breve brano in intervallo dedicato al Grande Urlo lanciato da Melkor, imprigionato nelle ragnatele. In elfico “Lammoth” significa proprio “urlo”.

Quarta traccia: Nightfall

Si riferisce al titolo dell’album, ovvero l’abbandono degli elfi Noldor delle Terre Immortali, per raggiungere la Terra di Mezzo, abitata dagli esseri mortali. Le buone intenzioni degli elfi, recuperare i Silmaril, sono però contrarie alla volontà delle divinità, che li malediscono.


Quinta traccia: The Ministrel

Il punto di vista di un menestrello che assiste alla decisione del capo degli elfi di lasciare il Paradiso.

Sesta traccia: The Curse of Fëanor

Dopo il fratricidio, Fëanor, re degli elfi, parte alla ricerca dei Silmaril con tutte le sue preoccupazioni, dovute alla maledizione ricevuta, all’adrua impresa che aspetta a lui e al suo popolo e alla perdita dell’immortalità.

Settima traccia: Captured

La cattura di Maedhros, figlio di Fëanor, catturato e imprigionato per il polso in cima al pinnacolo più alto del Thangorodrim, roccaforte del nemico. E’ il dialogo tra Melkor e appunto l’imprigionato Maedhros.

Ottava traccia: Blood Tears

Fingon, cugino di Maedhros, si avventura da solo sul pinnacolo della montagna di Thangorodrim, dove questo è imprigionato, per salvarlo e riappacificare i Noldor dopo il fratricidio.

Nona traccia: Mirror Mirror

Riguarda la scoperta di Turgon (fratello di Fingon) della locazione segreta dove sorgerà la mitica città di Gondolin, ultima resistenza degli elfi contro la conquista di Melkor. La città non potrà durare per sempre e presto o tardi sarà destinata a cadere. Infatti la vera speranza risiede oltre la costa, nelle Terre Immortali che gli stessi elfi avevano abbandonato.

Decima traccia: Face The Truth

I Noldor finalmente comprendono la loro situazione: con il loro arrivo nella Terra di Mezzo hanno portato speranza, ma anche guerra e maledizione.

Undicesima traccia: Noldor (Dead Winter Reigns)

E’ qui narrata l’origine del fato crudele degli elfi Noldor, ovvero l’attraversamento di Fingolfin (fratellastro di Fëanor) con la schiera dei Noldor sul ghiacciaio Helcaraxë per raggiungere la Terra di Mezzo.

Dodicasima traccia: The Battle of Sudden Flame

Racconta della Battaglia della Fiamma Improvvisa, nella quale Melkor spezza l’assedio di Angband (la sua dimora) con fumi ed esplosioni incandescenti, per far uscire dalle viscere del suo palazzo schiere di orchi, Balrog e il drago Glaurung, aggredendo gli elfi.

Tredicesima traccia: Time Stands Still (At the Iron Hill)

E’ la caduta del re dei Noldor Fingolfin, che per spezzare la maledizione si reca cavalcando davanti ad Angband per sfidare Merkor.

Quattordicesima traccia: The Dark Elf

Una nascita: Maeglin, figlio di Eöl lo scuro e Aredhel, sorella di Turgon.

Quindicesima traccia: Thorn

Maeglin vuole tradire la città di Gondolin. In questo brano è narrato il suo triste proposito.

Sedicesima traccia: The Eldar

Parla della morte del re degli elfi Finrod, dopo la sua sfida a Sauron, per salvare Beren.

Diciassettesima traccia: Nom the Wise

Elogio funebre da parte di Beren a Finrod.

Diciottesima traccia: When Sorrow Sang

La storia di Beren e Lúthien (una delle più belle storie d’amore della letteratura intera): il loro furto del Simaril da Angband, la morte di Beren e la sua resurrezione.

Diciannovesima traccia: Out on the Water

Beren e Luthien tornano alla loro dimora vicino al fiume dopo la loro impresa.

Ventesima traccia: The Steadfast

Melkor parla a Hurin, il più grande guerriero degli uomini, dopo la sua grande vittoria sugli eserciti del bene, nella Battaglia delle Innumerevoli Lacrime.

Ventunesima traccia: A Dark Passage

Melkor ripensa al suo successo nella Battaglia delle Innumerevoli Lacrime contro l’alleanza degli elfi e degli uomini formata da Maedhros.

Ventiduesima traccia: Final Chapter (Thus Ends…)

Traccia conclusiva, nella quale si racconta della profezia per cui dovrà nascere una figura fondamentale nella battaglia contro il male. La fine della guerra è descritta nel primo brano dell’album.

 

 

Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@gmail.com
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui