1950_minghi (1)

1950 – Amedeo Minghi

SIGNIFICATO

INTERPRETAZIONE #1 (inviata da Damiano G.)

La canzone narra di due giovani,che vivono il loro amore nel 1950 nel periodo post-guerra. Lui parla con lei (Serenella) in un pomeriggio pre-estivo dopo l’Università. Entrambi discutono sul loro amore. Esso è grandissimo e lo paragona d una canzone talmente grande da esser ascoltata anche dagli Americani (nel testo l’ascolteranno gli americani che proprio ieri sono andati via,si riferisce alla partenza degli statunitensi alla fine della Seconda Guerra Mondiale). Parlano anche del loro futuro,lui vuole da lei un bambino e insieme dirigendosi con la vespa al mare,aspettano e sperano questo roseo futuro.

 Vuoi dare anche tu una interpretazione diversa a questa canzone? Inviala a
significatocanzoni@altervista.org
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo a questo post.

 

TESTO

Come profumi, che gonna
che bella che sei, che gambe !
Che passi sull’asfalto di Roma.
Serenella,
in questo vento di mare, di pini,
nel nostro anno tra la guerra ed il Duemila.
Dal conservatorio all’università,
la bicicletta non va,
e Tu che aspetti me,
con i capelli giù
io li carezzerò,
seduti al nostro caffè..
Serenella..
La radio trasmetterà
la canzone che ho pensato per Te,
e forse attraverserà l’Oceano
lontano da noi:
l’ascolteranno gli Americani che proprio ieri
sono andati via e con le loro camicie a fiori
colorano le nostre vie
ed i nostri giorni di primavera.
Che profumano dei tuoi capelli !!
E dei tuoi occhi così belli
spalancati sul futuro
e chiusi su di me
nel novecentocinquanta….
Amore,
ma come stiamo bene al sole….
Amore
da quest’anno tu,
sarai con me.
E’ tondo quest’anno,
che tiro diretto e che
bell’effetto al mio cuore,
Serenella
coi soldi cravatte, vestiti, dei fiori
e una vespa per correre insieme al mare.
Al mare di questa città
alle onde, agli spruzzi
che escono fuori dalle nostre fontane.
E se c’è un pò di vento,
ti bagnerai,
mentre aspetti me
al nostro caffè.
Serenella.
La radio trasmetterà la canzone
che ho pensato per Te,
e forse, attraverserà l’oceano
lontano da noi,
l’ascolteranno gli Americani
che proprio ieri sono andati via,
e con le loro camicie a fiori
che colorano le nostre vie
e i nostri giorni di primavera
che profumano dei tuoi capelli!!
e dei tuoi occhi così belli
spalancati sul futuro
e chiusi su di me,
nel novecentocinquanta….
E ti amo ,
ti amo forte al Sole
questo Sole che sembra vicino.
Serenella
io,
voglio un bambino
nei nostri giorni di primavera
lo penseremo come una canzone
Serenella
ti porto al Sole
Serenella
ti porto al mare…..
La radio trasmetterà la canzone
che ho pensato per Te,
e forse attraverserà l’Oceano
lontano da noi
l’ascolteranno gli Americani
che proprio ieri sono andati via,
o Serenella
ti porto al mare,
io,
ti porto via..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

banner
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca qui Privacy Policy e qui